www.MOTOLTREPO.com
Iscriviti gratis al FORUM (con nickname e password)
e potrai:
comunicare con messaggi personali (PM), vedere la lista Utenti, dire la tua su eventi, attività (motociclistiche e non)
partecipare ai sondaggi, pubblicare la foto della tua moto,
vedere quali sono i post non ancora letti
(ps: non invieremo spam al tuo indirizzo e-mail)

www.MOTOLTREPO.com

AMORE PER LA MOTO E LE DOLCI COLLINE DELL'OLTREPO -(con spazio anche a: SPINO FIORITO, Associazione Culturale)
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
PARTNER
PNEUS PAVIA

---------------------------------


VOLO DI RONDINE
(Oltrepo e Mali)

--------------------------------

------------------------------

Ultimi argomenti
________________
per i Programmi TV
di stasera
CLICCA QUI

Licenza
__________________
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata

Condividere | 
 

 Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
First
gran postatore
gran postatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 1411
Località : dapartut.
Occupazione/Hobby : www.turismoinmoto.it
Data d'iscrizione : 14.01.10

MessaggioTitolo: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Lun 7 Ago - 23:31

Tutto nato per caso. Quattro foto viste su fb di un amica motociclista viaggiatrice. Il post dell’amico speaker radiofonico, dove esprimeva la sua voglia di liberta a zonzo su due ruote.
Due consigli telefonici con la viaggiatrice. Una programmazione neanche troppo dettagliata. Una Caly fresca di cambio d’olio. Questi sono gli ingredienti principali.

Così, il sabato pomeriggio da bollino nero, del primo week end di agosto, io a cavallo della Caly seguivo la strada che conduce verso Gap in territorio Francese. Dietro di me, l’amico speaker, il Capitano Joker, a cavallo della sua nuova Multistrada, ancora un po’ sconvolto dalla levataccia dopo i festeggiamenti con i colleghi di lavoro per l’arrivo delle agogniate ferie. Neppure la sosta e la meraviglia di Briancon sono riuscite a ressettarlo del tutto. Forse, non gli sembra vero di inseguire il suo desiderio di liberta su due ruote.

Caldo! Molto caldo.

Lucifero si è fatto sentire anche sulle strade dei cugini d’oltralpe, avvolgendoci con suo mantello infuocato facendoci sudare come gli occupanti di una sauna. Anche la Caly perde gocce di sudore tra le alette dei cilindri. La Ducati, fresca della sua giovinezza credo di no.
Arrivo nel tardo pomeriggio sulla cima del Col del Girmone. Tappa iniziale del nostro giro tra gole, colli e posti incanti nella zona del Vercors.
Moto parcheggiate per la prima foto di rito. Finalmente contente per aver affrontato le prime curve vero il Grimone, tra paesaggi da cartolina e folate di aria più fresca. First e Joker che non perdono l’occasione per scambiare le solite battute sarcastiche da far ridere solo loro o quei pochi dal facile umorismo inglese.
La strada continua, serpeggiando tra prati, boschi fino a attraversare un piccolo e tranquillo centro abitato, poi, la magia. Picchi altissimi annunciano l’imminente ingresso alle Gorges de Gats. La Caly non perde l’occasione per una foto di rito su di un prato d’erba. Spero solo che abbia resistito alla tentazione di brucarla o di .. fumarla…
Gole attraversate a “passo di lumaca”, per via delle ripetute soste fotografiche e per la meraviglia di ciò che appare davanti ai nostri occhi facendoci dimenticare la calura patita nel pomeriggio.
Raggiunta la località di Barnave, dove un booking telematico ci garantisce un posto per la notte, decidiamo di seguire le indicazioni per il Col di Pennes. Nulla di straordinario, strada stretta che però, si affaccia come un balcone sulle campagne curate sottostanti, con cime massicce sullo sfondo come se fossero severe sentinelle.
Cena alla carta nel ristornate a Barnave. Quattro chiacchiere, due pettegolezzi e poi passeggiata per la via stretta e deserta del centro abitato. Nessuna auto in transito. Nel cielo una luna piena regala un’atmosfera surreale. Le stelle visibili fanno da eco con il loro rumore assordante al canto dei grilli. Nell’aria un profumo antico di campagne, stalle ed erba essiccata.
Folgorato da quell’atmosfera, decido di settare la mia Canon ed immortalare qualcosa di quell’angolo di mondo. Ma Joker… potevi evitare di posizionarti sotto il lampione! Sembra di vedere una entreneuse in attesa di clienti…
Mattina frizzante con cielo coperto, dopo una note non del tutto fresca. Asfalto leggermente umido per via di una leggera pioggerellina. Colazione on the road con cappuccio e croissant. E poi via, verso il Col del Rosset, accompagnati da un vento frontale piuttosto forte, freddo, su una divertente via dall’asfalto nuova, pulita, dove la Caly e la Ducati dell’amico Joker, faticano a star del tutto tranquille. Ogni tanto bisogna tirare le redini.
Proseguendo, sotto le nostre ruote, passano il Col de Saint Alexis, Vassienux en Vercors, il Col de Chau con il suo sacrario militare ed una puntatina al Col de Echarasson dove ahimè, una volta scesi, allo stop sdraio la Caly per terra. Una macchina arriva in velocità mentre sto per ripartire. Mi sbilancio e purtroppo, la mia gamba sinistra quella debole di cartilagine, cede al peso della mia due ruote. Mentre cerco di liberare il piede incastrato, spengo con il tastino ON/OFF la Caly. Non la sopporto più! Impreca contro di me sputando benzina a terra. Quando s’incazza è insopportabile! Insieme a Joker tiriamo in piedi la Caly. Una cicatrice in più sulla carena per lei. Un livido sicuro sul mio piede.
Ripartiti, la Caly non dice una parola ma attenta segue la via che conduce fino al Col de la Machine. Non si fida più di me??
Una volta raggiunto, il suo stupore è grande quando vede il panorama della terrazza nelle immediate vicinanze dell’unico hotel, e la via che da li a poco percorreremo
tra i tunnel nella roccia su di una strada a strapiombo ne vuoto. Un panorama incredibile, pazzesco. In tutta sincerità nessuno di noi avrebbe pensato ad una meraviglia del genere. Un abisso profondo tra rocce vertiginose, come se fosse stato scavato da una cucchiaiata di un gigante e, all’orizzonte, la pianura che si perde all’infinto.
Caffè al bar e poi curiosi come bimbi, ci addentriamo su questa strada unica nel suo genere, compiendo continue soste dove possibile, per ammirare il panorama ed accontentare due motociclette desiderose di essere immortalate in qualche scatto fotografico. Joker, davanti a queste bellezze naturali dice di essere contento di essere venuto fin qui. Persino la Caly sembra essere tornata di buonumore.
Scendiamo a valle e raggiungiamo Pont en Royans, una località medioevale, molto pittoresca, con le sue case aggrappate alle rocce affacciate sul torrente Bornes, che scorre passando sotto il suo antico ponte. Una località situata alle porte del parco del Vercors e dell Gorges de Bornes con un paesaggio da cartolina, fiabesco, che non perdo l’occasione rubare ed archiviare, sul supporto digitale della mia fotocamera.
Senza discuterne, decidiamo di seguire la via che attraversa la Gorges de Bornes e ci conduce verso Grenoble. Con un occhio sulla strada e l’altro un po’ ovunque, ammiriamo stupefatti le bellezze naturali che si affacciano lungo il tragitto, raggiungendo Villard de Lans e Lans in Vercors, dove ci facciamo rapire da un piccolo mercatino e da uno sfizioso spuntino veloce prima di ripartire verso Grenoble e casa.
Senza perderci più di tanto, lasciamo alle nostre spalle Grenoble. Veloci raggiungiamo il Col del Lautaret seguendo le indicazioni per Briancon e Torino.
Ultima tappa rifornimento prima di ritornare in patria e, Caly di nuovo a terra per colpa del mio ginocchio. Questa volta riesco a zittirla prima del tempo ma First! Due volte in un giorno!!! O sei vecchio, o sei scemo o sei stanco! Ipotizzo siano i pensieri della Caly, mentre noto la nuova piccola cicatrice sulla sua carena e il livido sulla mia gamba destra causato dal cilindro del motore. Prontamente Joker arriva in nostro soccorso come una badante incaricata di seguire due anziani in gita.
Sulla via verso casa, lungo l’A4, l’alito caldo di Lucifero soffia alle nostre spalle. Il motore della Caly trottella tranquillo sui 130 orari, mentre segue la “Rossona” Ducati di Joker entrambi pimpanti e felici per il week end in fuga appena trascorso. Io e Caly, come due amanti, ci scambiamo reciproche scuse e cerchiamo di lenire con dolci parole il dolore delle cadute. Vecchia mia. A volte no ti sopporto, le dico, ma nonostante tutto mi fido ancora di te.
















































Tornare in alto Andare in basso
Teo-HDi
mega postatore
mega postatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 8014
Località : Monleale (AL)
Occupazione/Hobby : Tecnico di laboratorio elettronico
Umore : ...variabile...
Data d'iscrizione : 14.04.09

MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Mar 8 Ago - 8:22

Bravo Primo, always on the road! Cool Cool Cool
Tornare in alto Andare in basso
Norton
Admin
Admin
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 11791
Età : 117
Località : Castelletto
Occupazione/Hobby : Bandit 1250,Alp 200
Data d'iscrizione : 31.07.08

MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Mar 8 Ago - 8:42

fantastico, First, faresti venire la voglia anche
a un centenario in carrozzella....

bel racconto

belle foto

Lo farò leggere agli amici

study


saluto saluto saluto
Tornare in alto Andare in basso
Ens
mega postatore
mega postatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 2447
Età : 59
Località : Viginon
Occupazione/Hobby : Di tutto un pò
Umore : Dipende dall'interlocutore
Data d'iscrizione : 21.03.14

MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Mar 8 Ago - 20:44

Norton, un centenario col trike direi... sorrisone
Bravo First! Motociclista, scrittore, fotografo, allevatore (di tartarughe, giusto?) ecc...ecc.... sorrisone
bravura
Tornare in alto Andare in basso
First
gran postatore
gran postatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 1411
Località : dapartut.
Occupazione/Hobby : www.turismoinmoto.it
Data d'iscrizione : 14.01.10

MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Mar 8 Ago - 21:01

in poche parole... Perdabal Wink

a proposito di tartarughe..

le ultime nate:

Tornare in alto Andare in basso
Ens
mega postatore
mega postatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 2447
Età : 59
Località : Viginon
Occupazione/Hobby : Di tutto un pò
Umore : Dipende dall'interlocutore
Data d'iscrizione : 21.03.14

MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Mar 8 Ago - 21:16

First ha scritto:
in poche parole... Perdabal Wink

Dai First!!!!!!!!!  Fa no gni mat!!!! Smile

Attento ai topi, ho letto che un altro allevatore si è visto sbranare da questi ben 32 tartarughine...hai saputo?
Tornare in alto Andare in basso
First
gran postatore
gran postatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 1411
Località : dapartut.
Occupazione/Hobby : www.turismoinmoto.it
Data d'iscrizione : 14.01.10

MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Mar 8 Ago - 21:38

ho letto.... ahimè

di solito sono quelli grossi che attaccano le piccole. le mie sono in un tartarugaio protetto ai lati da pareti di marmo, sotto sull'intera area c'è un cestello interrato di rete metallica con maglia da un cm e sopra una rete antigrandine fermata da pietre mattoni e coppi. mancano le sentinelle... ma contro la natura non è mai facile.
Tornare in alto Andare in basso
Yul Bimescola
mega postatore
mega postatore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 2071
Età : 53
Località : A planet somewhat similar to Earth
Occupazione/Hobby : Agente Quasi Segreto
Umore : Motopatico
Data d'iscrizione : 28.12.12

MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Mer 9 Ago - 9:10

la strada che da Grenoble porta al Lautaret e successivamente a Briancon la feci tre anni fa per accorciare causa maltempo e la trovai molto bella e "pedalabile" pirat ...purtroppo successivamente è stata chiusa un bel po' penso causa una frana...mi fa piacere l'abbiano riaperta
complimenti in ordine di merito alla Cali ed ovviamente al pilota sorrisone dacordi

moto emot
Tornare in alto Andare in basso
Anna

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 195
Data d'iscrizione : 10.08.08

MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   Mer 9 Ago - 19:44

Che belle foto First; complimenti!!!
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)   

Tornare in alto Andare in basso
 
Verso il Vercors e nel Vercors (Francia)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
www.MOTOLTREPO.com :: MOTO E OLTREPO PAVESE :: GIRI FATTI: Report di viaggi e Racconti-
Andare verso: